Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

COLOMBO - Le autorità dello Sri Lanka hanno liberato oggi oltre 700 ex combattenti separatisti tamil fatti prigionieri dall'esercito, nel quadro di un programma di riabilitazione di ex ribelli.
Lo ha annunciato oggi un responsabile militare secondo il quale il presidente ha assistito personalmente, nella città di Vavuniya alla rimessa in libertà delle ex Tigri per la liberazione dell'Elaam Tamil (LTTE, guerriglia separatista) che sono stati consegnati ai parenti.
"Su 12'000 combattenti delle Tigri, ne abbiamo identificati circa 800 che hanno avuto solo minima parte nella guerra", ha spiegato il generale Daya Ratnayake, e quelli liberati oggi - ha aggiunto - saranno istruiti in professioni tecniche come carpentiere, elettricista, idraulico in un apposito programma di riabilitazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS