Navigation

Sri Lanka: urne aperte per eleggere il presidente, tensioni

In Sri Lanka oggi si elegge un nuovo presidente KEYSTONE/AP/ERANGA JAYAWARDENA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 novembre 2019 - 08:10
(Keystone-ATS)

Urne aperte nello Sri Lanka per eleggere un nuovo presidente, nel mezzo di tensioni e violenze mentre è ancora vivo il ricordo della strage di Pasqua in cui morirono oltre 250 persone.

Al voto sono chiamati 16 milioni di persone. Lo scrutinio dovrebbe essere completato in serata. I candidati sono 35, ma tra loro non risulta l'attuale presidente, Maithripala Sirisena, al centro di polemiche proprio per l'attentato di aprile, accusato di avere sottovalutato informazioni dell'intelligence che avrebbero potuto evitarlo. La consultazione è la terza dal 2009, anno della fine della lunga guerra civile che ha insanguinato per decenni il Paese.

Le tensioni sono però ancora evidenti: poco prima che aprissero le urne - riferisce la Bbc - è giunta notizia di violenze nel nord-ovest del Paese, mentre uomini armati hanno aperto il fuoco su un convoglio di autobus che trasportavano elettori musulmani; la polizia ha affermato che non ci sono state vittime.

Due sono i candidati principali, entrambi fortemente anti Tamil. Uno è Gotabhaya Rajapaksa, accusato di aver violato diritti umani quando era segretario alla Difesa sotto il governo presidenziale di suo fratello. Era al potere quando migliaia di persone, in gran parte di etnia tamil, sono 'scomparse' tra il 2005 e il 2015. Il suo principale avversario è Sajith Premadasa, che ha promesso in campagna elettorale che se eletto porrà a capo della sicurezza il capo dell'esercito che avrebbe sconfitto le Tigri Tamil, Sarath Fonseka.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.