Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il numero degli episodi di razzismo in Svizzera è rimasto stabile nel 2013: gli 11 consultori sparsi su tutto il territorio nazionale hanno registrato 192 casi, contro i 196 del 2012. La maggior parte degli episodi è avvenuta nel mondo del lavoro, sul mercato degli alloggi e nei rapporti con le autorità e la polizia. Si è trattato di attacchi verbali, minacce e discriminazione.

Lo rende noto oggi un rapporto pubblicato dalla Commissione federale contro il razzismo e dall'associazione Humanrights.

Nel 2013 sono state spesso vittima di discriminazione razziale persone dalla pelle scura o di origine europea, in parte residenti già da molto nel nostro Paese e in possesso della nazionalità svizzera. A rivolgersi ai consultori sono soprattutto gli uomini.

SDA-ATS