Tutte le notizie in breve

Una tazzina di caffè

KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

Starbucks farà concorrenza a Nespresso: la catena di caffetterie intende lanciare capsule compatibili con il sistema della filiale di Nestlé, ha indicato Frank Wuppen, direttore della filiale elvetica del colosso americano.

"Sappiamo che esiste un'esigenza in tal senso da parte dei nostri clienti", afferma Wuppen in un'intervista pubblicata da 20 Minuten. Starbucks ritiene quindi che sia giunto il momento giusto per introdurre il prodotto.

Da circa quattro anni l'azienda propone un proprio sistema di capsule, ma ora vuole approfittare della forte diffusione di Nespresso, che è presente in un quasi un'economia domestica su due, spiega il manager.

Non si attende problemi con Nespresso? "Non credo che Nestlé abbia paura di noi", risponde Wuppen. "Non siamo certo i primi a mettere sul mercato capsule compatibili". Nespresso ha cercato in passato di procedere per vie legali contro gli imitatori dei suoi prodotti, avendo però scarso successo.

Stando a 20 Minuten, Starbucks avvierà le vendite giovedì prossimo: una confezione da 10 sarà venduta a 4,25 franchi, vale a dire 42,5 centesimi a capsula. A titolo di paragone, le Nespresso costano almeno 50 centesimi, mentre presso i discounter vi sono prodotti già a partire da 17 centesimi.

Starbucks dovrà convincere i consumatori della bontà della sua scelta. Nei commenti all'articolo di 20 Minuten molti mettono in dubbio la qualità del caffè offerto dalla catena americana e diversi sostengono che i prezzi sono troppo elevati.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve