Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Il Consiglio degli Stati ha deciso stasera (con 27 voti contro 15 e un'astensione) di raccomandare al popolo di respingere l'iniziativa popolare "per la protezione dalla violenza perpetrata con le armi". Il testo, lanciato dalla sinistra in seguito a numerosi drammi, è stato attaccato dalle formazioni borghesi nel corso di un dibattito protrattosi per oltre tre ore. Per la maggioranza il progetto è ingannevole.
I "senatori" hanno così seguito una via già tracciata nella sessione estiva dal Nazionale (66 sì, 103 no) e poi dalla commissione di politica di sicurezza (CPS) degli Stati, che aveva invitato (con 9 voti contro 3) a respingere la proposta di modifica costituzionale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS