Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Parte della statua - la testa con un orecchio e un occhio - che raffigurerebbe Ramses II, scoperta in una baraccopoli al Cairo.

KEYSTONE/AP/AMR NABIL

(sda-ats)

Importante scoperta degli archeologi di una missione tedesco-egiziana: si tratta di una statua gigante, alta otto metri, che si ritiene raffigurasse il Faraone Ramses II. Accanto alla statua anche un'altra di circa un metro di Seti II.

Le due statue sono state scoperte in un quartiere popolare del Cairo. Il ritrovamento è avvenuto in un'area nei pressi di un tempio dove sorgeva l'antica Heliopolis. Le due statue regali risalgono alla XIX dinastia, ha precisato in una nota il ministero delle antichità egiziano.

La statua che dovrebbe raffigurare Ramses II è "spezzata in grandi pezzi" ed è fatta di "quarzite", scrive il sito Egypt Independent riferendosi a un tipo di roccia composta quasi esclusivamente da quarzo granulare. Sono emerse solo "parte della testa, con un orecchio e un occhio" e della corona, aggiunge citando il capo del Dipartimento antichità egiziane del dicastero, Mahmud Afifi. La statua di Seti II, di cui sono stati rinvenuti circa 80 centimetri, è "a grandezza naturale".

La scoperta "è una delle più importanti" fra quelle "recenti", scrive ancora il sito sintetizzando dichiarazioni del capo della missione egiziana, il professor Ayman al-Ashmawy, in occasione dell'annuncio fatto ieri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS