Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'aumento dei salari reali in Europa supererà significativamente l'inflazione quest'anno, con vantaggi per i dipendenti britannici, tedeschi e italiani, ma non per quelli di Spagna, Svizzera, Irlanda e Grecia. Lo rileva l'ultimo rapporto di Towers Watson.

Secondo lo studio, che riguarda soprattutto le aziende del settore privato, britannici e tedeschi avranno un aumento medio di circa il 3%; francesi, olandesi e italiani beneficeranno di una crescita del 2,5%. In Spagna, Svizzera, Irlanda e Grecia le risorse stanziate per aumentare gli stipendi saranno invece inferiori, pari a circa il 2%, ma i livelli negativi d'inflazione dovrebbero riflettersi in un costo della vita più basso per la maggioranza dei lavoratori.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS