Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

James Holmes, il killer che ad Aurora in Colorado ha ucciso dodici persone durante la prima dell'ultimo film di Batman, era monitorato dal comitato dell' Università del Colorado addetto al controllo degli studenti potenzialmente violenti e pericolosi. Nessun provvedimento tuttavia è stato preso nei suoi confronti, perchè il ventiquattrenne ha lasciato la scuola un mese prima della strage.

A riportarlo è la rete televisiva Abc News, spiegando anche che la psichiatra che aveva in cura Holmes - la dottoressa Lynne Fenton - era un membro chiave del team anti-minacce, istituito per proteggere l'ateneo dai soggetti pericolosi. Nel mese di giugno Fenton avrebbe informato gli altri colleghi delle sue preoccupazioni su Holmes, ma pochi giorni più tardi, dopo aver comprato un altro fucile da aggiungere al suo arsenale, il ragazzo ha abbandonato il corso di studi senza fornire alcuna spiegazione.

Secondo i vertici dell'università nessuno poteva presagire una tragedia come quella avvenuta il 20 luglio scorso, ma per molti proprio il fatto che Homes avesse lasciato la scuola doveva far scattare un "allarme rosso". "Era il segnale che bisognava intensificare i controlli, non lasciare correre", ha detto l'esperto Barry Spodak.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS