Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha elaborato una Strategia nazionale di vaccinazione con l'obiettivo d'incoraggiare l'impegno di tutti a informare la popolazione sull'utilità delle vaccinazioni e garantire un buon accesso alle stesse.

Sul progetto della strategia è stata avviata un'indagine conoscitiva, fa sapere in un comunicato odierno l'UFSP, che aggiunge: le vaccinazioni sono tra i mezzi più efficaci per proteggersi da malattie gravi come la difterite, il tetano, la poliomielite o il morbillo.

Grazie a vaccini efficaci e a un'elevata percentuale di persone vaccinate, la diffusione di certe malattie è fortemente regredita, mentre altre sono completamente scomparse.

La Strategia nazionale mira a migliorare ulteriormente la protezione della popolazione, soprattutto quella dei gruppi più vulnerabili. Il miglioramento rientra, tra l'altro, negli obiettivi della Strategia "Sanità2020" del Consiglio federale.

La strategia comprende tre aspetti chiave. In primo luogo, i vari attori sono chiamati a impegnarsi per le vaccinazioni. In secondo luogo, saranno messe a disposizione della popolazione informazioni basate sui fatti e mirate, in modo che tutti possano decidere con cognizione di causa sulle vaccinazioni consigliate. Infine, l'offerta vaccinale deve essere facilmente accessibile.

Il Dipartimento federale dell'interno ha avviato l'indagine conoscitiva relativa a questa strategia con scadenza il 6 luglio. Il Consiglio federale deciderà in merito probabilmente alla fine dell'anno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS