Navigation

Strauss-Kahn: avvocato invita Dsk al silenzio con i media

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 agosto 2011 - 12:21
(Keystone-ATS)

All'indomani dell'abbandono delle accuse contro Dominique Strauss-Kahn da parte del procuratore di New York, l'avvocato dell'ex direttore del Fondo monetario internazionale, Benjamin Brafman, invita il suo cliente a non entrare nella logica mediatica e a non fornire pubblicamente la sua versione dei fatti.

L'accusatrice Nafissatou Diallo finora ha dato alla stampa, a più riprese, la sua versione di quanto avvenuto nella stanza 2608 del Sofitel. DSK invece non ha mai parlato, anche se adesso i suoi amici, i fedelissimi e parte dei socialisti, vorrebbero ascoltare la sua verità.

"Abbiamo sempre detto che non c'è stata violenza - afferma Brafman intervistato dal quotidiano francese Le Parisien - che la relazione non era imposta, ma consenziente. Al di fuori di questi aspetti fondamentali, non consiglierei a DSK di raccontare quello che è successo nella stanza. Non è un reato, ecco tutto".

Quanto al processo civile, non c'è nessun problema, assicura il legale, che afferma di avere "nuove prove che mostrano come la donna non sia credibile". L'avvocato ribadisce che DSK "non ha nessuna intenzione, né l'ha mai avuta, di dare denaro" a Nafissatou Diallo. "Se la parola di questa donna non è stata giudicata credibile una volta - ha detto il legale - non lo sarà una seconda".

Brafman, che è sempre stato molto sicuro di sé, non pensava che il procuratore abbandonasse tutte le accuse penali contro il suo cliente: "Da parte sua è stato molto coraggioso. Lo ringrazio di aver trattato questo caso con serietà, rispetto e dignità. Onestamente, pensavo che arrivassimo a un processo. Ho sempre saputo che avremmo vinto, perché Dominique Strauss-Kahn è innocente. Ma pensavo che per arrivarci bisognasse convincere una giuria".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?