Navigation

Strauss-Kahn: Nyp, difesa punta su rapporto consensuale

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 maggio 2011 - 22:09
(Keystone-ATS)

Gli avvocati difensori di Dominique Strauss-Kahn nella prossima udienza, prevista per il 20 maggio prossimo, dovrebbero puntare a dimostrare che quello avuto tra il direttore del Fondo Monetario Internazionale e la cameriere del Sofitel di Times Square a New York è stato un rapporto consensuale.

Questa la strategia difensiva dei legali di Strauss-Kahn secondo quanto riferisce il New York Post, che cita fonti dell'ufficio legale degli avvocati William Taylor e Benjamin Brafman.

Nel corso dell'udienza preliminare, l'avvocato Brafman aveva già anticipato questa linea di difesa: "Riteniamo che gli elementi di prova non siano compatibili con l'ipotesi di un rapporto forzato". Una fonte del suo ufficio legale ha successivamente confermato al New York Post che dovrebbe essere questa la strategia: sostenere che "potrebbe esserci stato il consenso" della cameriera.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?