Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

UBS resta il numero uno nella gestione patrimoniale internazionale per ricchi e super ricchi: con un totale di 1'967 miliardi di dollari di fondi amministrati, la più grande banca elvetica difende la sua posizione davanti all'istituto Usa concorrente Bank of America che, come già l'anno scorso, occupa il secondo posto. Con 888 miliardi di dollari, Credit Suisse si piazza al quarto rango dietro a Morgan Stanley. Lo rileva uno studio effettuato dalla società di consulenza londinese Scorpio Partnership pubblicato oggi.

Dopo Credit Suisse - salita di un posto rispetto alla classifica del 2013 - seguono la Royal Bank of Canada e la francese BNP Paribas. Deutsche Bank, con patrimoni di 384 miliardi di dollari, ha guadagnato una posizione rispetto all'anno scorso e si colloca al settimo posto della classifica di Scorpio Partnership.

Sei dei 25 maggiori amministratori patrimoniali mondiali sono svizzeri: Pictet è decima, Julius Bär è 12esima, Lombard Odier è 17esima e J. Safra Sarasin è 24esima. I 25 istituti amministrano più dei tre quarti degli approssimativamente 20 mila miliardi di dollari che ricchi e super ricchi hanno depositato presso le banche.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS