Navigation

Sud Sudan: ritorno alla calma dopo scontri a confine

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 marzo 2012 - 18:38
(Keystone-ATS)

Nessun combattimento è stato segnalato oggi alla frontiera tra il Sudan e il Sud Sudan, dopo dieci giorni di aspri scontri fra gli eserciti dei due Paesi. I negoziatori di Giuba e Khartoum, che si accusano reciprocamente di essere all'origine delle ostilità, dovrebbero incontrarsi domani ad Addis Abeba.

Un giornalista dell'Afp ha constatato oggi a Heglig la presenza di due carri armati e di tre cadaveri per terra, che testimonierebbero gli scontri notturni. I due Paesi si contendono il controllo di questa zona a 15 km dalla frontiera, nel territorio sudanese, ma rivendicato dal Sud Sudan.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?