Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Circa 250 persone sarebbero state condotte da alcuni soldati del Sud Sudan in una stazione di polizia di Juba e solo 12 ne sono uscite vive. Lo hanno denunciato due dei sopravvissuti al massacro.

Per questi testimoni, gli uomini dell'esercito del Sud Sudan sarebbero responsabili di pulizia etnica, esecuzioni e stupri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS