Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nelle prossime settimane un gruppo armato in Sud Sudan rilascerà gradualmente circa 3000 bambini soldato. Un primo gruppo di 280 è già tornato in libertà. Ad annunciarlo è l'Unicef che aiuta nei negoziati per la liberazione dei bambini che hanno dagli 11 ai 17 anni.

I bambini soldato arruolati dalla fazione Cobra dell'esercito democratico del sud Sudan "sono stati costretti a fare e vedere cose di cui nessun bambino dovrebbe mai fare esperienza", ha detto in un comunicato Jonathan Veitch, rappresentante Unicef nel Sud Sudan.

"Il rilascio di migliaia di bambini richiede una risposta collettiva per fornire sostegno e protezione a coloro che hanno bisogno di ricostruire la propria vita" ha ribadito Veitch.

Secondo l'Unicef lo scorso anno 12mila adolescenti sono stati reclutati come soldati da parte delle forze armate e di altri gruppi nel Sud Sudan.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS