Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MADRID - I festeggiamenti in Spagna per il titolo mondiale di calcio ottenuto ieri sera in Sudafrica 2010 hanno anche un lato negativo: due persone sono morte mentre festeggiavano il successo delle "furie rosse", una ventina i fermati e più di trecento i feriti in tutta la Spagna.
Un uomo di 33 anni è morto ad Algeciras, nel sud del paese. Uscito sul balcone per festeggiare, al termine della partita contro l'Olanda, è precipitato nel vuoto dopo aver perso l'equilibrio. L'altro incidente mortale è avvenuto nella provincia di Caceres, nell'est del paese: si tratta di un uomo di 48 anni che è morto affogato nella piscina municipale del paese di Herguijuela, nella quale era entrato forzando l'entrata con alcuni amici, sempre per celebrare il titolo mondiale.
A Barcellona 21 persone sono state arrestate dalle forze di polizia in varie zone della città all'alba. Secondo la polizia catalana, le persone arrestate avevano bruciato automobili e cassonetti e si erano rese protagoniste di disordini pubblici e danneggiamenti di vario genere. Nella seconda maggiore città della Spagna, dove circa 75.000 persone si sono riversate in strada per festeggiare lo storico trionfo degli uomini di Del Bosque, 78 persone sono rimaste ferite e tra questi anche 11 membri delle forze dell'ordine.
Arresti anche nei Paesi Baschi, dove le forze di sicurezza hanno fermato almeno tre persone per aver aggredito altre persone che festeggiavano il trionfo della Spagna. A Madrid ben 260 persone sono state soccorse dai servizi sanitari, durante e dopo la finale del Mondiale a Johannesburg. A Granada, dove circa 50.000 tifosi della nazionale hanno festeggiato la Coppa, la festa si è chiusa con un confronto a sassate e bottigliate contro la polizia che ha dovuto caricare i tifosi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS