Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Alto rappresentante per la politica estera dell'Unione europea, Catherine Ashton, ha giudicato l'esito del referendum nel Sud Sudan "un momento storico".

"L'Unione europea rispetta pienamente il risultato del referendum come espressione della volontà democraticamente espressa dal popolo del Sud Sudan", ha osservato la Ashton.

Da parte sua la segretaria di Stato americana Hillary Clinton si è felicitata con il governo sudanese per aver accettato i risultati, che aprono la via alla secessione. "Auspichiamo - ha detto - che i dirigenti sudisti e nordisti continuino a lavorare insieme in vista di un'applicazione completa" dell'accordo di pace del 2005 che ha portato al referendum.

Pure il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, ha accolto positivamente l'annuncio dei risultati del referendum, auspicando che i prossimi passi vengano fatti nello "stesso spirito di cooperazione".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS