Navigation

Sunrise, non vi sarà duopolio con Swisscom

Ci servono i muscoli per lottare contro Swisscom, dice Kurer. KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 ottobre 2019 - 11:37
(Keystone-ATS)

Niente paura, con la prospettata fusione fra Sunrise e UPC non nascerà un duopolio che vede all'altro lato Swisscom: lo afferma Peter Kurer, presidente del Cda di Sunrise, secondo cui "la nuova situazione porterà solo vantaggi per il consumatore".

Il cliente potrà infatti veramente scegliere fra due società telecom forti e totalmente integrate, afferma Kurer in un'intervista pubblicata oggi dalla Weltwoche. "Questo porta concorrenza: finora, accanto alla larga paletta offerta da Swisscom, vi erano soli operatori parziali".

"Chiaramente vi è sempre una pressione sui prezzi", spiega il manager. "Ma più grandi ed efficienti siamo sul mercato, più abbiamo i muscoli per difenderci, ma anche per attaccare".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.