Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Sunrise annuncia l'entrata in Borsa

Sunrise entrerà alla Borsa svizzera: la quotazione del secondo maggiore operatore di telecomunicazioni elvetico dovrebbe avvenire nel corso del primo semestre. Stando a una nota odierna il gruppo prevede di raccogliere 1,35 miliardi di franchi, che verranno utilizzati unicamente per ridurre l'indebitamento.

L'attuale proprietario di Sunrise, il fondo di investimento britannico CVC Capital Partners, "dovrebbe restare il principale azionista", ha spiegato il direttore delle finanze André Krause in una conferenza telefonica. Tuttavia la quota di poco più del 90% diminuirà nettamente. Il 10% restante appartiene al management e ai collaboratori di Sunrise e a una società terza. Krause non è stato in grado di indicare se CVC scenderà sotto alla soglia del 50%: dipenderà dal prezzo delle azioni.

Appena un mese fa la concorrente Orange Svizzera è stata venduta dalla società di partecipazioni britannica Apax alla NJJ Capital, società holding del finanziere francese Xavier Niel, per 2,8 miliardi di franchi.

L'entrata in Borsa di Sunrise non ha nulla a che vedere con tale operazione, ha assicurato il presidente della direzione Libor Voncina. Si tratta semplicemente del momento giusto per un'offerta pubblica iniziale (ipo), visto che il gruppo si è messo alle spalle i grandi investimenti nella rete, nei prodotti e nel miglioramento del servizio alla clientela. "Siamo pronti a compiere questo grande passo", ha affermato Voncina.

Con l'ipo la società intende ridurre l'indebitamento dagli attuali 2,9 miliardi di franchi circa a 1,7 miliardi. Grazie alla diminuzione degli interessi negativi, l'operazione permetterà anche di remunerare in maniera attraente gli azionisti: per il 2015 Sunrise si è impegnata a offrire un dividendo di 135 milioni di franchi che sarà versato nel 2016", si legge nel comunicato. In seguito sarà corrisposto almeno il 65% del patrimonio netto del free cash flow.

Quanto all'esercizio 2014, Krause ha detto di attendersi "un aumento dell'utile operativo prima degli ammortamenti del 2-3%". Da parte sua Voncina non ha voluto fornire indicazioni sui tassi di crescita attesi in futuro.

L'entrata in Borsa di Sunrise, che conta 3,3 milioni di clienti, è la prima nel settore svizzero delle telecomunicazioni dalla privatizzazione parziale di Swisscom nel 1998. L'operatore via cavo UPC Cablecom aveva annullato all'ultimo minuto un'ipo nel 2005 perché la società era stata rilevata a sorpresa pochi giorni prima della quotazione dalla concorrente americana Liberty Global per 2,825 miliardi di franchi.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.