Navigation

Sunrise rinuncia all'acquisto di UPC Suisse

UPC non passerà nella mani di Sunrise. KEYSTONE/MANUEL LOPEZ sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 novembre 2019 - 08:12
(Keystone-ATS)

Sunrise abbandona definitivamente il progetto di acquisizione di UPC Svizzera. L'operatore ha informato il proprietario di UPC, il gigante statunitense Liberty Global, ha indicato quest'ultimo ieri sera.

In base al contratto di acquisizione, Sunrise dovrà pagare una penale di 50 milioni di franchi. Liberty Global spera ancora di trovare un nuovo accordo per la sua filiale. Nel suo comunicato, l'azienda dichiara che intende proseguire i colloqui con il consiglio di amministrazione (cda) di Sunrise e con il suo principale azionista Freenet, che si era fortemente opposto alla prevista acquisizione di UPC.

UPC ha preso atto dell'annuncio di Sunrise. L'operatore continuerà ad attuare il suo piano di crescita e ad investire nello sviluppo dei suoi prodotti e nell'espansione della sua infrastruttura di rete via cavo, afferma Severina Pascu, CEO di UPC Svizzera, citata nella nota.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.