Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le Nazioni Unite hanno lanciato oggi un appello di fondi per un totale di 301 milioni di dollari per finanziare un piano di azione nei prossimi sei mesi in favore delle vittime nelle Filippine del tifone Haiyan, uno dei più intensi mai registrati. Lo ha affermato a Ginevra l'Ufficio Onu per le catastrofi (Ocha). Secondo le stime del governo delle Filippine citate dall'Onu, circa 11,3 milioni di persone sono state colpite dal tifone di venerdì scorso. Gli sfollati, secondo stie provvisorie dell'Onu, sono oltre 670.000

Da parte sua il commissario Ue allo sviluppo Andris Pielbags, durante la sua visita nelle Filippine che si conclude oggi, ha annunciato che Bruxelles stanzia altri 10 milioni di euro per le aree colpite dal supertifone Hayan. I fondi, che potranno essere utilizzati per la potabilizzazione dell'acqua, o per il ripristino di abitazioni e infrastrutture, si aggiungono ad una prima tranche di aiuti umanitari di 3 milioni di euro.

Intanto il premier britannico David Cameron ha affermato che la Gran Bretagna invierà una nave militare e 10 milioni di sterline (oltre 14 milioni di franchi) in aiuti per la popolazione delle Filippine. Cameron ha parlato di "devastazione sconvolgente" dopo il passaggio di Haiyan. Dal regno Unito partirà anche un aereo militare per il trasporto di viveri e un team formato da 12 chirurghi e paramedici.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS