Navigation

Suva: crescono infortuni, calano nuove rendite

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 marzo 2012 - 11:30
(Keystone-ATS)

Nel 2011 sono stati notificati alla Suva 466'424 infortuni e malattie professionali. Tale dato è in calo dell'1,6% rispetto all'anno precedente. Nello stesso periodo è però sceso del 12,7% il numero delle nuove rendite d'invalidità.

Secondo l'Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni (Suva), questo calo si spiega con la "strategia vincente di reinserimento professionale degli infortunati". Da quando nel 2003 è stata introdotta una nuova procedura per la gestione dei casi, il numero di nuove rendite è sceso del 48,4%: nel 2003 si contavano 3375 casi, nel 2011 1727.

Tale andamento, spiega la Suva in una nota, si riflette anche nei costi: nel 2011 sono stati accantonati 482,4 milioni di franchi per finanziare le rendite. Questo importo è in calo del 9,8% rispetto al 2010. Nel 2003 tale somma era di 1,029 miliardi.

In totale, le persone che percepiscono una rendita della Suva sono circa 100'000. Tre quarti di queste sono d'invalidità, mentre un quarto è rappresentato dalle rendite per superstiti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?