Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

STOCCOLMA - Un uomo è stato arrestato oggi all'aeroporto Arlanda di Stoccolma con l'accusa di "preparazione di sabotaggio" del volo della Pakistan Airlines - partito dal Canada e diretto in Pakistan con 243 passeggeri a bordo - sul quale viaggiava. In seguito ad un allarme bomba, il pilota del velivolo ha effettuato un atterraggio di emergenza in Svezia.
Dai controlli finora effettuati risulta tuttavia che addosso all'uomo fermato non ci fosse alcun tipo di esplosivo, riferisce la polizia svedese precisando che controlli sono tuttora in corso sul velivolo e sui bagagli. Secondo alcune informazioni, inoltre, il sospetto sarebbe un cittadino canadese di origini pachistane.
L'allarme era scattato in seguito ad una telefonata effettuata da una donna alla polizia canadese, mentre l'aereo era in volo tra Toronto e Karachi, in cui affermava che un uomo a bordo aveva degli esplosivi. Le autorità canadesi avevano avvertito il pilota del Boeing 777 della Pakistan International Airlines che, trovandosi in quel momento nello spazio aereo svedese, ha deciso per un atterraggio di emergenza nello scalo di Stoccolma.
Una volta a terra, tutti i passeggeri a bordo dell'aereo sono stati evacuati, l'uomo individuato quale sospetto è stato fermato e sono stati effettuati i controlli necessari, in parte ancora in corso. Da quanto si apprende, l'uomo arrestato si sarebbe imbarcato sul volo in Canada dove avrebbe superato regolarmente tutti i controlli.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS