Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Svizzera e Singapore vogliono rafforzare la cooperazione in campo finanziario.

È quanto emerso in un incontro svoltosi oggi a Berna fra rappresentanti della Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali (SFI) e dell'autorità monetaria di Singapore (Monetary Authority of Singapore, MAS).

Le parti hanno discusso dei mercati economici e finanziari a livello globale e nazionale, della riforma delle normative del settore e in generale dell'evoluzione in atto nel ramo, ha indicato la SFI. Ai colloqui erano presenti anche esponenti dell'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) e della Banca nazionale svizzera.

La FINMA e la MAS hanno firmato un accordo per promuovere una maggiore collaborazione nel settore della tecnofinanza (fornitura di servizi finanziari attraverso avanzate tecnologie dell'informazione). L'intesa favorisce l'insediamento di imprese tecnofinanziarie elvetiche a Singapore e viceversa.

Svizzera e Singapore - ricorda la SFI - vantano piazze finanziarie forti e orientate verso l'estero e i due Paesi intrattengono stretti rapporti. Le basi per il dialogo sono state gettate l'8 maggio 2014 in occasione della visita del presidente di Singapore Tony Tan in Svizzera. Le parti avevano convenuto di intensificare la cooperazione tra le competenti autorità di vigilanza sui mercati finanziari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS