Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le autorità giudiziarie ginevrine hanno prolungato di tre mesi la detenzione preventiva dell'ex capo della polizia guatemalteca Erwin Sperisen, arrestato negli scorsi giorni nel capoluogo del cantone. Il cittadino svizzero-guatemalteco è sospettato per una serie di assassini commessi nel paese centroamericano.

Il tribunale delle misure coercitive ha procrastinato la detenzione di tre mesi su richiesta del Ministero pubblico, ha detto all'ats il portavoce della giustizia ginevrina Vincent Derouand. Tale misura è stata giustificata col pericolo di fuga e collusione di Speriser. Il legale dell'uomo chiedeva invece il rilascio del suo assistito.

Erwin Sperisen ha diretto la polizia guatemalteca dal 2004 al 2007. È sospettato da organizzazioni per i diritti umani del suo paese di essere implicato in esecuzioni extragiudiziali, specialmente di detenuti. Poiché Sperisen ha la doppia nazionalità, non può essere estradato verso il Guatemala.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS