Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La consigliera federale Simonetta Sommaruga ha concluso oggi una visita di tre giorni in Nigeria, che aveva al centro il tema della migrazione. La responsabile del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) ha lodato la buona collaborazione fra le autorità elvetiche e quelle nigeriane.

Nella capitale Abuja, Sommaruga ha avuto colloqui con il ministro degli esteri Olugbenga Ashiru e con la viceministra degli interni Viola Onwuliri, informa un comunicato odierno del DFGP. La consigliera federale si è inoltre intrattenuta con rappresentanti dell'agenzia nigeriana per la lotta contro la tratta di esseri umani e il traffico di migranti (NAPTIP), nonché con le autorità che operano nei settori del traffico di stupefacenti e del controllo ai confini.

A Lagos la ministra elvetica ha incontrato vari ex richiedenti l'asilo che, con l'aiuto al ritorno concesso da Berna, sono riusciti a ricostruirsi un'esistenza in patria. Ha inoltre visitato un progetto di formazione sostenuto dalla Confederazione.

Stando al DFGP, attualmente il rimpatrio di richiedenti l'asilo nigeriani respinti funziona bene. La consigliera federale Sommaruga ha ringraziato le autorità africane per la buona cooperazione, affermando che entrambi gli stati si sforzano costantemente di perfezionare la procedura di rinvio, ponendo sempre in primo piano il ritorno volontario.

Sommaruga continuerà il suo viaggio in Africa con visite nella Repubblica democratica del Congo e in Angola.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS