Navigation

Svizzera numero uno al mondo nell'attirare manodopera specializzata

Gli stranieri gradiscono in particolare gli stipendi elvetici (nella foto: la Paradeplatz di Zurigo). KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 novembre 2019 - 17:15
(Keystone-ATS)

La Svizzera rimane numero uno al mondo nell'attirare manodopera specializzata: lo sostiene l'Institute for Management Development (IMD) di Losanna, che mette al secondo e terzo posto rispettivamente Danimarca e Svezia.

In tutti i fattori considerati la Confederazione è in prima o seconda posizione, indica l'IMD in un comunicato odierno. I maggiori punti di forza riguardano la formazione professionale e manageriale, la presenza di stranieri altamente qualificati e l'elevato livello salariale. Ma vi sono anche debolezze, a partire dal costo della vita notoriamente molto alto.

Secondo gli economisti dell'IMD il rango della Svizzera non è comunque scolpito nella pietra. L'accesso alla riserva internazionale di talenti potrebbe in futuro risentire della concorrenza internazionale. Inoltre eventuali restrizioni all'immigrazione potrebbero ostacolare il ricorso a specialisti di cui vi è urgente necessità.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.