Enorme lavoro durante la notte per forze dell'ordine e popolazione nella Svizzera orientale, duramente colpita da piogge torrenziali: nella regione del Lago di Costanza nello spazio di dodici ore sono stati misurati 108 litri di acqua al metro quadrato.

Più dei 102 litri che normalmente vengono registrati in tutto il mese di giugno. Si segnalano centinaia di cantine allagate, interruzioni di corrente e strade sbarrate.

Particolarmente interessata dal maltempo è la regione di Wil (SG). "I temporali hanno colpito la regione in un modo finora mai vissuto: non mi ricordo qualcosa di simile per quanto riguarda la veemenza delle piogge e il numero degli interventi", ha affermato Andreas Dobler, direttore della SVRW, l'unità che gestisce pompieri e protezione civile della regione. Nella città di Wil l'acqua ha trascinato con sé veicoli interi. La vicina autostrada A1 è stata ricoperta di fango e detriti: è stata riaperta in parte solo stamane.

Nel canton Turgovia ai pompieri sono giunte 500 segnalazioni di danno. La ferrovia fra Sulgen e Kradolf è stata interrotta.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.