Il riconoscimento delle qualifiche professionali in ambito sanitario tra la Svizzera e l'Unione europea (UE) verrà facilitato.

Per esempio specialisti in oncologia e genetica, ostetriche e infermieri dell'UE potranno accedere direttamente al mercato del lavoro in Svizzera, e viceversa.

Tale procedimento avverrà in modo automatico senza analisi preliminare, indica la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione in un comunicato odierno.

In questo modo si cerca di contrastare la carenza di personale qualificato in molteplici settori professionali. Questa modifica è stata presa in seguito all'ultima riunione del Comitato misto Svizzera-UE sulla libera circolazione delle persone.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.