Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Svizzera-UE: firmato accordo su formazione

BERNA - Il consigliere federale Didier Burkhalter ha firmato a Bruxelles un accordo bilaterale che permette alla Svizzera di partecipare ufficialmente ai programmi europei di educazione, formazione professionale e per la gioventù. L'intesa è stata approvata dal Consiglio nazionale in dicembre. Il Consiglio degli Stati se ne occuperà nella sessione di primavera.
Nel viaggio a Bruxelles, Didier Burkhalter era accompagnato dalla direttrice del dipartimento dell'educazione del Giura Elisabeth Baume-Schneider in veste di rappresentante della Conferenza dei governi cantonali. Per l'UE hanno firmato la commissaria europea all'istruzione Androulla Vassiliou e il rappresentante della presidenza spagnola e ministro dell'istruzione Angel Gabilondo
I programmi europei, avviati nel 2007 e che si concluderanno nel 2013, sono incentrati sullo scambio. Essi favoriscono la mobilità degli studenti, gli stage professionali prima o durante l'attività lavorativa e i soggiorni culturali all'estero. Un altro obiettivo fondamentale è lo scambio di informazioni e conoscenze specialistiche finalizzato a migliorare la formazione e il perfezionamento professionale.
Grazie all'accordo firmato a Bruxelles, i cittadini svizzeri potranno partecipare ai progetti di mobilità e di cooperazione condotti nel quadro di questi programmi con gli stessi diritti dei cittadini europei. Inoltre, le istituzioni svizzere avranno la possibilità di proporre e dirigere progetti comunitari. L'accordo permetterà infine alla Svizzera di far parte degli organi competenti ed esprimersi sull'orientamento strategico dei programmi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.