Navigation

Svizzeri non mangiano frutta e verdura a sufficienza

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 novembre 2011 - 13:51
(Keystone-ATS)

Gli Svizzeri dovrebbero mangiare più frutta e verdura, dal momento che questi alimenti riducono il rischio di infarto e l'incidenza dei tumori dell'intestino. Lo indica una nota odierna della Lega svizzera contro il cancro, in occasione dei dieci anni della campagna "5 al giorno".

Stando alla nota, una persona che dal 2001 avesse seguito tale consiglio avrebbe consumato fino ad oggi 2,2 tonnellate di prodotti. Se si tiene conto dell'intera popolazione svizzera si salirebbe a 17 milioni di tonnellate.

I risultati delle varie campagne lanciate nell'ultimo decennio sono stati più modesti: stando ad un sondaggio svolto nel 2007, "soltanto il 13% della popolazione totale dichiarava di consumare ogni giorno dalle tre alle cinque porzioni di verdura e frutta. Il 74% circa dichiarava invece di consumarne solo una porzione al giorno". Insomma, l'opera di convincimento è ancora lunga.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?