Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Nella prima metà del 2010 la compagnia aerea Swiss ha trasportato oltre 6,64 milioni di passeggeri, il 2% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Il risultato è stato raggiunto nonostante in aprile vi sia stata una flessione del 16,1% a causa dell'eruzione del vulcano islandese.
Il numero dei voli effettuati nei primi sei mesi è salito del 3,1% a 68'833, ha comunicato oggi la filiale della tedesca Lufthansa. Il tasso di occupazione degli aerei è cresciuto di 4,2 punti percentuali all'80,1%; sulle rotte intercontinentali c'è stata una progressione di 7,1 punti percentuali all'85%, mentre nel traffico europeo vi è stato un calo di 0,9 punti percentuali al 70,8%.
Dal canto suo la divisione merci Swiss WorldCargo ha fatto segnare un tasso di riempimento dell'81,8%, pari a un incremento del 16,4%.
Nel solo mese di giugno Swiss ha contato oltre 1,2 milioni di passeggeri, l'1,8% in meno di un anno prima. Al contempo il coefficiente di carico è salito di 1,9 punti percentuali all'84,6%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS