Navigation

Swiss, presto primi soldi nell'ambito dell'aiuto federale Covid

Il cielo rimane comunque non del tutto sgombro da nubi. KEYSTONE/CHRISTIAN MERZ sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 settembre 2020 - 15:00
(Keystone-ATS)

La compagnia aerea Swiss e la sua controllata Edelweiss riceveranno nel corrente mese di settembre i primi soldi legati all'aiuto federale per far fronte alle conseguenze del coronavirus. Lo ha indicato il Ceo Thomas Klühr, in un colloquio a Zurigo.

La prima rata ammonta a circa 100 milioni di franchi, ha aggiunto. Non è ancora stata decisa la chiave di ripartizione fra le due aviolinee. Complessivamente la Confederazione ha concesso alle due entità garanzie per 1,275 miliardi di franchi, affinché queste possano sottoscrivere presso le banche crediti per un totale di 1,5 miliardi.

Klühr sottolinea che Swiss intende rimborsare i prestiti il più rapidamente possibile, di modo da limitare i costi per gli interessi.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.