Navigation

Swiss: tassa biglietti aerei è controproducente

Swiss: la tassa sui biglietti aerei è controproducente KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 novembre 2019 - 10:55
(Keystone-ATS)

La tassa sui biglietti aerei, che Berna vorrebbe introdurre, è controproducente. Se troppo elevata i viaggiatori si recheranno in un aeroporto situato all'estero, se troppo bassa non avrà alcun effetto, spiega all'agenzia Awp il portavoce di Swiss Meike Fuhlrott.

L'addetto stampa di Swiss spiega poi perché l'eventuale tassa non permetterà di raggiungere i suoi scopi: i prezzi dei biglietti, ricorda Fuhlrott, sono fissati in base alla legge della domanda e dell'offerta. In un contesto di forte concorrenza, in particolare in Europa, Swiss non può dunque aumentare arbitrariamente i prezzi. È quindi possibile che le tariffe dei voli non aumenteranno malgrado la tassa.

Per quel che concerne i voli diretti a lungo raggio in partenza da un aeroporto elvetico, Fuhlrott ritiene che l'introduzione di un balzello in Svizzera favorirà il traffico indiretto via altri hub in Europa, Turchia o Medio Oriente.

Per Swiss la soluzione per ridurre le emissioni di CO2 va trovata a livello globale, come prevede ad esempio il meccanismo di compensazione chiamato Corsia (Carbon Offsetting and Reduction Scheme for International Aviation) che dovrebbe entrare in vigore il prossimo anno. Parallelamente, verrà anche introdotto un sistema europeo di scambio di quote di emissioni per il trasporto aereo.

In Svizzera, il Consiglio degli Stati, nell'esaminare la revisione della legge sul CO2, ha approvato l'introduzione una tassa sui biglietti d'aereo compresa fra 30 e 120 franchi. Il Consiglio nazionale deve ancora esprimersi, ma ha già dato il suo "ok" di principio avendo approvato a larga maggioranza una mozione che chiede appunto l'introduzione di una tassa sui viaggi in aereo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.