Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel primo trimestre l'assicuratore zurighese Swiss Life ha aumentato la raccolta premi del 7% a 7,39 miliardi di franchi. In valute locali si tratta perfino di un incremento dell'11% rispetto ai primi tre mesi del 2014.

"Swiss Life è partita bene in un contesto con tassi d'interesse ancora più bassi", sottolinea il presidente della direzione Patrick Frost, citato in una nota odierna.

In Svizzera, principale mercato dell'azienda, la raccolta premi è aumentata dell'8% per un totale di 5,35 miliardi di franchi. L'evoluzione rispecchia la domanda elevata di piccole e medie imprese (PMI) per soluzioni assicurative complete e la crescita nel settore vita individuale.

In Francia, invece, secondo mercato per importanza, i premi sono calati del 5% a 1,09 miliardi di franchi. In valuta locale si è comunque registrato un aumento dell'8%. In Germania vi è stata una decrescita del 16% (-4% in euro) a 355 milioni di franchi.

L'attività Swiss Life Asset Managers ha registrato, negli affari con i clienti esterni, un afflusso di nuovi capitali netti di 1,5 miliardi di franchi.

"Il fatto di aver già raggiunto nel 2014 la maggioranza degli obiettivi del nostro programma 'Swiss Life 2015' ci aiuta nel contesto attuale", ha detto Frost.

Con il programma in questione, l'assicuratore zurighese mira ad un rendimento dei fondi propri su utili in capitali non realizzati e corretti fra l'8% e il 10%. Il margine per i nuovi affari è atteso sopra l'1,5%. I nuovi obiettivi, da qui al 2018, saranno comunicati in occasione della giornata degli investitori il prossimo 25 novembre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS