Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel secondo trimestre l'utile netto del riassicuratore Swiss Re è crollato dai 960 milioni del pari periodo del 2011 a 83 milioni di dollari, a causa di un ammortamento da un miliardo legato a una cessione negli Stati Uniti. Sorpresi gli analisti, che si attendevano una perdita.

Le vendita della filiale americana Admin Re Holding (Realic) - specializzata nel rilevamento di affari assicurativi che altre compagnie non desiderano più continuare - e il relativo ammortamento erano già stati resi noti a fine maggio.

Per il resto il gruppo ha tratto profitto dal fatto che nel trimestre si sono verificati poche catastrofi naturali. Inoltre Swiss Re ha potuto sciogliere vecchi accantonamenti.

La combined ratio, cioè il rapporto tra i costi dei sinistri e altre spese rispetto ai premi, è peggiorata nel giro di un anno dall'81,4 all'85,7%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS