Navigation

Swiss Re in rosso nel primo trimestre

La sede centrale di Swiss Re a Zurigo. KEYSTONE/CHRISTIAN MERZ sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 aprile 2020 - 07:41
(Keystone-ATS)

Swiss Re ha archiviato il primo trimestre dell'anno con una perdita netta di 325 milioni di dollari, a fronte di un utile di 429 milioni di dollari dell'anno precedente.

Stando a una nota odierna della società, il risultato negativo si spiega col forte impatto sugli affari dell'epidemia di coronavirus, cui si è aggiunto un onere al lordo delle imposte di 476 milioni di dollari per l'attività di riassicurazione nel settore danni.

I premi netti e le commissioni sono diminuiti su un anno del 6,3% a 8,93 miliardi di dollari. Le attività di riassicurazione danni e vita sono diminuite, mentre gli affari nel campo riassicurazione aziendale (CorSo) sono cresciuti.

Il patrimonio netto è diminuito di circa il 5%, attestandosi a 28 miliardi di dollari nel corso del periodo sotto esame.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.