Navigation

Swisscom: calo dell'utile e del fatturato

Nei primi nove mesi dell'anno Swisscom ha registrato un calo dell'utile e del fatturato. KEYSTONE/MELANIE DUCHENE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 31 ottobre 2019 - 09:24
(Keystone-ATS)

Nei primi nove mesi dell'anno Swisscom ha registrato un calo dell'utile e del fatturato. L'erosione si è registrata soprattutto sul mercato elvetico, mentre sono positivi i risultati in Italia.

Il giro d'affari è calato del 2,7% a 8,46 miliardi di franchi nei primi nove mesi, si legge in un comunicato odierno. A livello operativo, l'EBITDA è dal canto suo cresciuto del 4% a 3,36 miliardi. L'utile netto si è fermato a 1,18 miliardi, dato che equivale a una contrazione del 2,6% su base annua. Le cifre confermano le aspettative degli analisti contattati dall'agenzia finanziaria AWP.

"Swisscom presenta un solido risultato e una buona performance di mercato, questo malgrado la saturazione del mercato, l'aspra concorrenza e la costante forte pressione sui prezzi in tutti i segmenti", ha affermato il CEO Urs Schaeppi, citato nella nota.

Nel core business svizzero Swisscom ha generato un fatturato di 6,36 miliardi (-3,3%). La flessione del fatturato realizzato con i servizi di telecomunicazione, pari a 217 milioni, è dovuta principalmente al calo dei prezzi in diversi segmenti e alla diminuzione dei collegamenti di telefonia di rete fissa.

L'attività in Italia continua invece a registrare un andamento positivo: Fastweb vanta una crescita del fatturato pari a 68 milioni di euro (+4,5%) rispetto allo scorso anno. L'effettivo di clienti fruitori di servizi a banda larga è salito a 2,61 milioni (+3,7% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno).

Swisscom sottolinea anche la mole degli investimenti effettuati: a fine settembre ammontavano a 1,8 miliardi di franchi (+13,1%). Questi comprendevano 196 milioni destinati all'acquisto all'asta delle frequenze di comunicazione mobile sulla rete 5G in Svizzera. Su base comparabile l'incremento è stato del 2,2%.

Il gruppo mantiene immutati i propri pronostici per l'esercizio 2019, prevedendo un fatturato netto di circa 11,4 miliardi di franchi e un EBITDA di oltre 4,3 miliardi. Se gli obiettivi saranno raggiunti, Swisscom intende proporre all'Assemblea generale 2020 un dividendo invariato di 22 franchi per azione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.