Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Swisscom ha visto il proprio utile netto calare del 9,7% nel primo semestre 2013, a 819 milioni di franchi. Il giro d'affari è in discesa dello 0,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso a 5,59 miliardi di franchi, ha indicato il gruppo questa mattina. Riguardo alla morte del CEO Carsten Schloter, la società ha affermato che la successione definitiva verrà decisa entro fine anno.

Nei primi sei mesi del 2013 il fatturato netto di Swisscom è diminuito di 25 milioni di franchi (-0,4%) a 5'596 milioni e il risultato d'esercizio al lordo di ammortamenti (EBITDA) è sceso di 122 milioni di CHF (-5,5%) a 2'102 milioni di CHF.

Per il 2013 Swisscom si attende un fatturato di oltre 11,4 miliardi di franchi. Il pronostico EBITDA è di un minimo di 4,25 miliardi e investimenti dell'ordine di 2,4 miliardi. Il fatturato senza Fastweb sarà di circa 9,5 miliardi di franchi. Se saranno raggiunti gli obiettivi stabiliti, il "gigante blu" intende proporre di nuovo un dividendo di 22 franchi per singola azione in occasione dell'Assemblea generale 2014.

Negli scorsi giorni il Consiglio di amministrazione ha discusso in merito alla successione del CEO, posizione che ad interim è stata affidata ad Urs Schaeppi. Una Commissione di nomina è stata designata con lo scopo di decidere entro fine anno una successione definitiva.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS