Navigation

Swisslos e Loterie Romande hanno fatto 27 milionari nel 2019

Lotto svizzero ed Euro Millions hanno fatto 27 milionari l'anno scorso in Svizzera KEYSTONE/EQ IMAGES/MELANIE DUCHENE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 gennaio 2020 - 14:59
(Keystone-ATS)

Sono 27 le persone diventate milionarie nel 2019 grazie alla Loterie Romande e a Swisslos, quattro in meno dell'anno precedente. La dea bendata ha baciato 24 giocatori del Lotto svizzero e tre dell'Euro Millions.

Tre persone hanno sbancato il lotto aggiudicandosi dieci milioni di franchi o più, comunicano oggi Loterie Romande e Swisslos. La vincita maggiore è stata realizzata in aprile, con 35,1 milioni. Il totale delle vincite al lotto durante lo scorso anno ammonta a circa 190 milioni di franchi.

Dalla sua introduzione, 50 anni or sono, il gioco ha fatto 962 milionari. La prima estrazione del Lotto svizzero è avvenuta il 10 gennaio del 1970. Ci sono voluti circa 9 anni prima che qualcuno diventasse milionario e si aggiudicasse 1,67 milioni di franchi.

Euro Millions

Per quanto riguarda invece l'Euro Millions, tre persone si sono assicurate una cifra a sei zeri l'anno scorso, senza nemmeno azzeccare la combinazione vincente (5 numeri e 2 stelle), ma accontentandosi del secondo rango del concorso.

L'offerta di giochi di lotteria-lotto a numeri (Lotto svizzero, Euro Millions) è garantita dalla Lotteria Intercantonale Swisslos, società cooperativa, i cui soci sono i cantoni della Svizzera tedesca e del Ticino, e dalla Loterie romande. L'utile netto derivante da questi prodotti è interamente destinato a progetti di pubblica utilità nei settori cultura, sport, natura e sociale.

V'è da ricordare che con l'entrata in vigore della Legge sui giochi in denaro nel 2019, i premi fino a un milione sono ora esentati da imposte.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.