Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I dipendenti dello stabilimento di Monthey (VS) del gruppo agrochimico basilese Syngenta beneficeranno di un nuovo contratto collettivo di lavoro (CCL). L'intesa sarà firmata per un periodo transitorio di tre anni, fino alla fine del 2018.

La delegazione patronale di Syngenta Monthey e quella di Unia, Syna e dei Sindacati cristiani del Vallese (SCIV) sono giunti a un accordo dopo cinque sedute di negoziati, indica Syngenta in una nota odierna.

Rispetto al documento precedente, già apprezzato dai rappresentanti dei lavoratori, i proprietari hanno aggiunto alcune ulteriori concessioni, fra cui un congedo per l'allattamento e l'estensione da tre a cinque giorni in caso di decesso del coniuge o di un figlio.

In maggio Syngenta aveva annunciato la soppressione di 116 dei 900 impieghi che conta la sede di Monthey. La multinazionale aveva giustificato il taglio con la necessità di mantenere la competitività.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS