Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo aver respinto l'offerta del gruppo americano Monsanto, Syngenta si dice pronta a valutare altre possibilità di partnership o di joint venture. Lo ha affermato il presidente del Consiglio di amministrazione Michel Demare al giornale "Finanz und Wirtschaft".

Demare ha precisato che ciò consentirebbe al gruppo agrochimico basilese di ampliare il suo ventaglio di prodotti.

I prodotti Syngenta verranno riesaminati, soprattutto per quanto riguarda il settore delle sementi: "poi vedremo se ci sono operazioni appropriate che ci consentano di migliorare".

L'azienda basilese è, secondo gli analisti, attualmente sotto pressione dopo essersi opposta a una acquisizione da parte di Monsanto. Di fronte alle resistenze il gruppo statunitense ha gettato la scorsa settimana la spugna, mandando a monte un affare da oltre 40 miliardi di dollari.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS