Navigation

SZ: formaggio con listeria provoca dieci morti, aperta procedura

La vendita di prodotti infestati da listeria avrebbe provocato la morte di dieci persone nel canton Svitto. Immagine d'archivio. KEYSTONE/URS FLUEELER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 agosto 2020 - 10:41
(Keystone-ATS)

Il Ministero pubblico di Svitto ha comunicato oggi di aver aperto una procedura penale contro un caseificio presente nel cantone. La vendita di prodotti infestati da listeria avrebbe provocato la morte di dieci persone.

Il sospetto è quello di omicidio colposo plurimo, lesioni gravi e infrazione contro la legge sulle derrate alimentari, si legge in una nota. Il chimico cantonale svittese aveva sporto denuncia in luglio.

In totale 34 persone si sarebbero ammalate a causa del formaggio contaminato. Di queste, 10 sarebbero morte. Per il caseificio vige comunque la presunzione di innocenza.

La listeria era stata trovata durante un'ispezione interna avvenuta in maggio presso il caseificio Vogel di Steinerberg. L'azienda ha informato subito i punti vendita con cui collabora e le autorità, che hanno emesso un avviso.

In seguito a questo episodio e a ulteriori accertamenti, si è potuti risalire ad altri episodi registrati nel 2018, ha spiegato all'agenzia Keystone-ATS la procuratrice Franziska Steiner. Maggiori dettagli non sono stati resi noti.

Le infezioni da listeria in persone sane spesso hanno un decorso blando o addirittura asintomatico. Per chi ha un sistema immunitario debole possono invece rivelarsi molto pericolose, addirittura mortali. In caso di gravidanza, la listeriosi può provocare l'aborto.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.