Navigation

SZ: padre cerca di uccidere la figlia a Sattel

Nel canton Svitto un uomo di 54 anni ha cercato di uccidere la figlia 28enne, ferendola gravemente. Immagine d'archivio. KEYSTONE/URS FLUEELER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 agosto 2020 - 14:59
(Keystone-ATS)

Questa notte a Sattel, nel canton Svitto, un uomo di 54 anni ha cercato di uccidere la figlia 28enne, ferendola gravemente. La donna è stata trasportata in ospedale in condizioni critiche e il padre è stato arrestato, ha comunicato la polizia cantonale.

Il presunto autore della violenza è un cittadino tedesco, residente nell'abitazione di Sattel dove è avvenuto l'episodio, proprio come la figlia, ha detto all'agenzia Keystone-ATS il portavoce della polizia svittese Florian Grossmann.

Le forze dell'ordine sono intervenute dopo che all'una di notte dei vicini di casa si sono lamentati per il rumore. Al loro arrivo, gli agenti hanno trovato la 28enne gravemente ferita. Dopo un primo soccorso la donna è stata elitrasportata in ospedale con ferite che mettono in pericolo la sua vita.

Il tipo di ferite riportate e l'arma del delitto non sono state specificate a causa delle indagini in corso. La dinamica e le motivazioni esatte dell'episodio sono esaminate dalla polizia cantonale e dal Ministero pubblico.

Questa mattina "Bote der Urschweiz" e "Blick.ch" avevano riferito di una vasta operazione di polizia nel comune svittese. Il portavoce delle forze dell'ordine aveva confermato le notizie di stampa, ma in un primo tempo non aveva fornito alcun dettaglio.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.