Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È di nuovo percorribile la tratta ferroviaria della linea del San Gottardo tra Arth-Goldau e Immensee/Küssnacht, nel canton Svitto, bloccata a seguito dell'incidente di mercoledì, costato la vita a un operaio tedesco.

I lavori di ripristino della viabilità sono stati ultimati stamane intorno alle 09.30, ha dichiarato il portavoce delle FFS Christian Ginsig e poco dopo il traffico ha potuto parzialmente riprendere, almeno sulla tratta da Lucerna in direzione del San Gottardo. Dalle 15.00 riprenderà anche il transito dei treni regionali.

L'incidente è avvenuto mercoledì mattina verso le 04.30 e ha visto coinvolti due treni-cantiere, o treni rinnovatori, di due imprese private che svolgono lavori di manutenzione per conto delle FFS. Il primo convoglio, fermo per motivi ancora da accertare, è stato tamponato con violenza dal secondo, che era spinto da una locomotiva e aveva alla sua testa il vagone riservato al personale.

L'operaio tedesco di 54 anni rimasto ucciso sul colpo si trovava sul predellino all'esterno per aiutare il macchinista a manovrare, mentre all'interno c'erano altri sei colleghi. Uno di loro, un 51enne portoghese, ha riportato ferite definite di media gravità, mentre gli altri se la sono cavata con uno spavento.

Dopo lo scontro sono fuoriusciti circa 100 litri di olio idraulico e 1000 litri di diesel, in parte finiti nel lago sottostante. I pompieri hanno disposto uno sbarramento per limitare l'inquinamento delle acque. Secondo Florian Grossmann della polizia cantonale svittese non ci sono stati danni alla fauna ittica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS