Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È stato posto in detenzione preventiva l'uomo che ieri mattina ha tentato di uccidere la figlia 22enne a Lachen, nel canton Svitto. Si tratta di un cittadino italiano di 53 anni. La giovane, indica la polizia svittese, è stata ricoverata in una clinica specializzata. Le sue condizioni sono critiche.

La polizia e la Procura cantonale non hanno voluto fornire informazioni sui moventi e sulla dinamica esatta dei fatti, affermando che le indagini sono ancora in corso. Hanno comunque precisato che nel tentato omicidio non sono state usate armi.

Il 53enne ha aggredito la figlia nell'appartamento famigliare alla presenza - secondo quanto riporta il Blick - della moglie e di altri due figli, di 15 e 17 anni. Una vicina, citata dallo stesso giornale, ha affermato che a quanto pare è scoppiata una lite dopo che la ragazza è rincasata il mattino, e non la sera precedente come convenuto. Ma al riguardo non vi sono conferme.

L'aggressore, che secondo alcune informazioni era di recente rimasto disoccupato, è stato arrestato sul luogo dei fatti. La vittima è stata dapprima rianimata dai soccorritori e quindi trasportata in ospedale da un elicottero della Rega.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS