Tutte le notizie in breve

Il miliardario Frank Stronach

KEYSTONE/APA www.picturedesk.com/ROBERT JAEGER

(sda-ats)

La Svizzera deve consegnare all'Austria le informazione relative alla situazione finanziaria del miliardario austro-canadese Frank Stronach. Lo ha stabilito con una sentenza il Tribunale amministrativo federale (TAF).

Le autorità austriache hanno inviato a Berna nel novembre del 2015 una richiesta di assitenza amministrativa. Vienna vuole stabilire se il miliardario 84enne ha pagato le imposte dovute, stando all'edizione dell'Hadelszeitung che sarà in edicola domani.

L'ex capo dell'impreo Magna International, produttore mondiale di componenti per automobili, avrebbe ricevuto provvigioni e "management fees" (commissioni di gestione, remunerazione dell'intermediario capofila di in un'operazione) da imprese del gruppo magna e non avrebbe dichiarato correttamente il suo reddito a livello mondiale.

Secondo il TAF non vi sono motivi giuridici per negare la trasmissione dei documenti che hanno come scopo quello di verificare se Stronach è stato tassato correttamente. Contra questa decisione è possibile inoltrare ricorso al Tribunale federale.

(Sentenza A_6394/2016 del 16.02.2017)

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve