Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ad aprile il tasso disoccupazione in Svizzera è leggermente diminuito, per il terzo mese consecutivo, attestandosi al 3,2%, contro il 3,3% di marzo. Erano iscritti 137'087 disoccupati presso gli Uffici regionali di collocamento (URC), ossia 5'™759 in meno rispetto al mese precedente. Rispetto allo stesso mese 2013 il numero di disoccupati è invece aumentato di 1'236 unità (+0,9%), fa sapere oggi la Segreteria di Stato dell'economia (SECO).

Il tasso di disoccupazione risulta in calo anche in Ticino, dov'è passato dal 4,5% di marzo al 4,1%, con 6'655 senza lavoro registrati, mentre nei Grigioni esso è salito dall'1,6 al 2,1%, pari a 2'311 persone iscritte in un URC.

La flessione è dovuta per il 90% circa a effetti stagionali: "l'influsso congiunturale è minimo", ha spiegato all'ats Boris Zürcher, capo della Direzione del lavoro presso la SECO.

Secondo Zürcher la disoccupazione diminuirà ulteriormente nei prossimi mesi. "Per l'intero anno siamo nei piani", ha aggiunto. La SECO prevede un tasso medio del 3,1% nel 2014. "Questo valore dovrebbe essere raggiunto".

SDA-ATS