Navigation

Tasso ipotecario di riferimento rimane al 2,75%

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 giugno 2011 - 08:36
(Keystone-ATS)

Il tasso ipotecario di riferimento, che serve per determinare le pigioni in tutta la Svizzera, rimane invariato al 2,75% per i prossimi tre mesi: gli inquilini non possono quindi chiedere una riduzione degli affitti, né i proprietari un aumento, ha comunicato oggi l'Ufficio federale delle abitazioni (UFAB).

Il tasso ipotecario di riferimento - unificato a livello nazionale dal settembre 2008 - si basa sul tasso d'interesse medio, rilevato trimestralmente e ponderato in base al volume dei crediti ipotecari.

Rispetto al trimestre precedente il tasso d'interesse medio, valore al 31 marzo 2011, è diminuito, passando dal 2,59% al 2,54%. Il tasso ipotecario di riferimento determinante per il livello delle pigioni rimane quindi al 2,75%, giacché il tasso d'interesse medio non ha varcato la soglia del 2,43% determinante per un ulteriore adeguamento.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?