Navigation

Televisione digitale: funzione "replay" potrebbe essere vietata

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 ottobre 2012 - 15:39
(Keystone-ATS)

La funzione "replay" che permette di vedere in differita trasmissioni televisive già trasmesse senza averle registrate potrebbe venir vietata in Svizzera su pressione dell'industria cinematografica americana. Le società di gestione dei diritti d'autore e i fornitori di televisione digitale non sono riusciti a trovare un accordo per regolamentare la questione del pagamento dei diritti d'autore.

Il modo con cui i diffusori devono pagare i diritti d'autore è regolamentato da un contratto che scade a fine anno. In quello nuovo doveva anche essere chiarita la compensazione per la funzione "replay". "I negoziati sono falliti", ha dichiarato all'ats il portavoce di Swisscom Sepp Huber confermando una notizia pubblicata ieri dalla "Berner Zeitung". "Le trattative inerenti alle tariffe proseguiranno davanti alla Commissione arbitrale federale per la gestione dei diritti d'autore e dei diritti affini" (CAF).

Secondo il direttore di Suissimage Dieter Meier, le società di gestione dei diritti d'autore erano pronti a una regolamentazione: "la soluzione era vicina". Essa prevedeva una tariffa per il "replay" fino a 28 ore e un'altra per l'offerta fino a sette giorni. I produttori svizzeri erano soddisfatti. Stando a Meier essi chiedevano principalmente un limite temporale e una compensazione speciale per la tv in differita, per evitare che la funzione "replay" fosse in concorrenza con le videoteche e i servizi "on demand", che pagano i diritti d'autore.

Ma la Motion Picture Association of America (MPAA) si è opposta, considerando la funzione "replay" illecita. Poiché si tratta di un grande gruppo di autori le società di gestione dei diritti hanno dovuto tener conto dei loro interessi, ha spiegato Meier.

Swisscom, che offre la visione in differita fino a trenta ore per certe emittenti, non ha intenzione di rinunciarvi l'anno prossimo e spera in un verdetto favorevole della CAF, ha spiegato Huber. Swisscable, la società mantello degli operatori via cavo, si riserva il diritto di ricorrere contro la decisione.

Oltre che da Swisscom TV, la funzione "replay" viene proposta ad esempio anche da Sunrise TV, Zattoo, Teleboy e Blick TV.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?